mercoledì 31 dicembre 2014

PREGHIERA DI FINE ANNO

Eccoci, Signore, alla fine di questo lungo anno davanti a te. Col fiato grosso, dopo aver tanto camminato. Ma se ci sentiamo sfiniti, non è perché abbiamo percorso un lungo tragitto, o abbiamo coperto chissà quali interminabili rettilinei. È perché, purtroppo, molti passi, li abbiamo consumati sulle viottole nostre, e non sulle tue: seguendo i tracciati involuti della nostra caparbietà faccendiera, e non le indicazioni della tua Parola; confidando sulla riuscita delle nostre estenuanti manovre, e non sui moduli semplici dell'abbandono fiducioso in te. Forse mai, come in questo crepuscolo dell'anno, sentiamo nostre le parole di Pietro: "Abbiamo faticato tutta la notte, e non abbiamo preso nulla". 
Ad ogni modo, vogliamo ringraziarti ugualmente. Perché, facendoci contemplare la povertà del raccolto, ciaiuti a capire che senza di te non possiamo far nulla. Ci agitiamo soltanto. Grazie, perché
obbligandoci a prendere atto Dei nostri bilanci deficitari, ci fai comprendere che, se non sei Tu che costruisci la casa, invano vi faticano i costruttori. E che, se Tu non custodisci la città, invano veglia il custode. E che alzarsi di buon mattino, come facciamo noi, o andare tardi a riposare per assolvere ai mille impegni giornalieri, o mangiare pane di sudore, come ci succede ormai spesso, non è un investimento redditizio se ci manchi Tu. Il Salmo 127, avvertendoci che, il pane, Tu ai tuoi amici lo dai nel sonno, ci rivela la più incredibile legge economica, che lega il minimo sforzo al massimo rendimento. Ma bisogna esserti amici. Bisogna godere della tua comunione. Bisogna vivere una vita interiore profonda. Se no, il nostro è solo un tragico sussulto di smanie operative, forse anche intelligenti, ma assolutamente sterili sul piano spirituale. Grazie, Signore, perché, se ci fai sperimentare la povertà della mietitura e ci fai vivere con dolore il tempo delle vacche magre, tu dimostri di volerci veramente bene, poiché ci distogli dalle nostre presunzioni corrose dal tarlo dell'efficientismo, raffreni i nostri desideri di onnipotenza, e non ci esponi al ridicolo di fronte alla storia: anzi, di fronte alla cronaca. Ma ci sono altri motivi, Signore, che, al termine dell'anno, esigono il nostro rendimento di grazie. Grazie, perché ci conservi nel tuo amore. Perché ancora non ti è venuto il voltastomaco per i nostri peccati. Perché continui ad aver fiducia in noi, pur vedendo che tantissime altre persone ti darebbero forse ben diverse soddisfazioni. Grazie, perché non solo ci sopporti, ma ci dai ad intendere che non sai fare a meno di noi. Perché ci infondi il coraggio di celebrare i santi misteri, anche quando la coscienza della nostra miseria ci fa sentire delle nullità e ci fa sprofondare nella vergogna. Grazie, perché ci sai mettere sulla bocca le parole giuste, anche quando il nostro cuore è lontano da te. Perché adoperi infinite tenerezze, preservandoci da impietosi rossori, e non facendoci mancare il rispetto dei fedeli, la comprensione dei collaboratori, la fiducia dei poveri. Grazie, perché continui a custodirci gelosamente, anzi, a nasconderci, come fa la madre con i figli più discoli. Perché sei un amico veramente unico, e ti sei lasciato così sedurre dall'amore che ci porti, che non ti regge l'animo di smascherarci dinanzi alla gente, e non fai venir meno agli occhi degli uomini i motivi per i quali, nonostante tutto, continuiamo a essere reverendi. Grazie, Signore, perché non finisci di scommettere su di noi. Perché non ci avvilisci per le nostre inettitudini. Perché, al tuo sguardo, non c'è bancarotta che tenga. Perché, a dispetto delle letture deficitarie delle nostre contabilità, non ci fai disperare. Anzi, ci metti nell'anima un così vivo desiderio di ricupero, che già vediamo il nuovo anno come spazio della Speranza e tempo propizio per sanare i nostri dissesti. Spogliaci, Signore, d'ogni ombra di arroganza. Rivestici dei panni della misericordia e della dolcezza. Donaci un futuro gravido di grazia e di luce e di incontenibile amore per la vita. Aiutaci a spendere per te Tutto quello che abbiamo e che siamo. E la Vergine tua madre ci intenerisca il cuore. Fino alle lacrime.  AMEN
                                           (don Tonino Bello)

mercoledì 24 dicembre 2014

INAUGURAZIONE AMBIENTE PER LUDOMESSA


Negli ambienti della parrocchia nella notte di Natale è stato inaugurato l'ambiente per la "ludomessa" luogo adatto ai bambini per poter seguire la messa secondo la loro possibilità

venerdì 19 dicembre 2014

ATTINGETE L'ACQUA DELLA VITA: SANTO NATALE


VIGLIA DI NATALE
ORE 22,30 UFFICIO DELLE LETTURE
INAUGURAZIONE AMBIENTI PER LUDO MESSA
ORE 23.00  SANTA MESSA DELLA NOTTE DI NATALE

IL GIORNO 25 MESSE
 COME NEI GIORNI DOMENICALE

IL GIORNO 26 SOLO ALLE ORE 11

SANTO NATALE



martedì 16 dicembre 2014

LUCE DELLA PACE DA BETLEMME, 20 DICEMBRE



Come nasce
La tradizione nasce dall' iniziativa natalizia di beneficenza "Lichts in Dunkel " - Luce nel buio - della Radio-Televisione ORF-Landestudio Oberoesterreich di Linz. Nell' ambito di tale iniziativa sono raccolte offerte spontanee  con cui si vuole aiutare bambini invalidi, emarginati sociali, ma anche stranieri bisognosi, come ad esempio i profughi. Nel quadro di questa iniziativa di beneficenza, la ORF per la prima volta nel 1986 ha dato vita a questa "Operazione Luce della Pace da Betlemme", pensando alla tradizione natalizia e come segno di ringraziamento per le numerose offerte. Poco prima di Natale un bambino, venuto appositamente dall' Austria, accende una luce dalla lampada nella Grotta di Betlemme che è poi portata a Linz con un aereo della linea Austriaca. Da Linz con la collaborazione delle Ferrovie Austriache, la Luce è distribuita in tutto il territorio federale. Dal 1986 gli Scout viennesi hanno deciso di collaborare alla distribuzione della Luce della Pace, mettendo così in pratica uno dei punti chiave dello scoutismo, l'amore per il prossimo espresso nella "Buona Azione" quotidiana. Di anno in anno è cresciuta la partecipazione e l'entusiasmo per la consegna della "Luce della Pace" tramite i Gruppi Scout. Sempre più numerosi sono gli scout che vi prendono parte. Quasi ogni anno la Luce della Pace di Betlemme è stata portata in un "nuovo" Paese europeo.

ARRIVO STAZIONE CENTRALE DI LIVORNO ORE 16,00 - MOMENTO DI PREGHIERA

INGRESSO SOLENNE NELLA CHIESA DEI SANTI PIETRO E PAOLO DI LIVORNO 
AD OPERA DEL GRUPPO SCOUT LIVORNO 7°
ORE 17,45
ORE 18,00 SANTA MESSA



domenica 19 ottobre 2014

SABATO 18 OTTOBRE INIZIAMO INSIEME IL CATECHISMO E L'ORATORIO


Abbiamo iniziato il nuovo anno catechistico con un bel momento di famiglia....tutti insieme in chiesa con la presenza di nuovi catechisti e animatori. E' bello veder crescere la vita parrocchiale e arricchirla di nuove presenze. La vita è movimento, non ci si può fermare....andiamo avanti con l'aiuto di Dio e con la sua benedizione. Siamo al servizio gli uni degli altri! Buon anno pastorale a tutti!

martedì 26 agosto 2014


ISCRIZIONI CATECHISMO 2014-15
TUTTI I SABATI DI SETTEMBRE E SOLO PER QUESTO MESE 
ORE 15-16
UFFICIO PARROCCHIALE
ISCRIZIONI PER I NUOVI E 
RINNOVO ISCRIZIONE PER QUELLI DELLO SCORSO ANNO

mercoledì 20 agosto 2014

PROSSIMO INCONTRO


PROSSIMO INCONTRO
27 LUGLIO ORE 21,15
SALONE "QUILICI"
PER RIFLETTERE SULLA LETTERA PASTORALE DEL VESCOVO
SUL TEMA: SCUOLA CATTOLICA ED ORATORIO.
TUTTI SONO INVITATI
PARTICOLARMENTE  GLI ANIMATORI E CATECHISTI.

venerdì 8 agosto 2014

VEGLIA DI PREGHIERA

 14 Agosto ore 21,15
"Chiesa in preghiera per i cristiani perseguitati nel mondo"

LA NOSTRA PARROCCHIA
ADERISCE ALL'INIZIATIVA LANCIATA DALLA CEI

Simbolo in caratteri arabi, la N di «nasara», ossia seguace del Nazareno, utilizzato dai miliziani dell’Isis per segnalare le proprietà dei cristiani di Mosul.

Publish at Calameo or read more publications.


"Cari fratelli e sorelle, ci lasciano increduli e sgomenti le notizie giunte dall'Iraq: migliaia di persone, tra cui tanti cristiani, cacciati dalle loro case in maniera brutale; bambini morti di sete e di fame durante la fuga; donne sequestrate; persone massacrate; violenze di ogni tipo; distruzione dappertutto; distruzione di case, di patrimoni religiosi, storici e culturali. Tutto questo offende gravemente Dio e offende gravemente l'umanità. Non si porta l'odio in nome di Dio! Non si fa la guerra in nome di Dio! Noi tutti, pensando a questa situazione, a questa gente, facciamo silenzio adesso e preghiamo."                                     (Papa Francesco)

venerdì 18 luglio 2014

UNA GIORNATA SPECIALE

Con grande gioia domenica 3 agosto prossimo avremo tra noi sr. Donatella questo il programma della giornata. L'invito è esteso a tutti!


lunedì 14 luglio 2014

PREGHIAMO PER LA TERRA SANTA


La parrocchia dei Ss Pietro e Paolo al termine della Messa domenicale ha acceso la lampada della pace che di trova in fondo alla chiesa. Un segno visibile di preghiera e condivisione per la situazione sempre più difficile in Medio Oriente. Gesù luce del mondo, recita la preghiera pronunciata dal parroco don Gabriele Bezzi e dal diacono Riccardo Domenici a nome di tutta la comunità, illumina i passi degli uomini perché trovino sentieri di pace.





















PREGHIAMO 
PER LA TERRA SANTA

martedì 8 luglio 2014

"SOTTO LE STELLE"



INCONTRI NEL GIARDINO DELLA PARROCCHIA  NEL PERIODO ESTIVO


23 LUGLIO ORE 21,15. “UNA LUCE SULLA SPERANZA”, Diacono RICCARDO DOMENICI (RIFLESSIONE SUL  LIBRO DELL APOCALISSE)

30 LUGLIO ORE 21,15.  “UNA LUCE SULLA SPERANZA” Diacono RICCARDO DOMENICI (RIFLESSIONE SUL  LIBRO DELL APOCALISSE)

15 AGOSTO SOLENNITA’ DI MARIA ASSUNTA IN CIELO; ORE 11,00 SOLENNE S. MESSA, ORE 19 VESPRI,ORE 20 CENA CONDIVISA.

20 AGOSTO ore 21,15. “la Comunità’ accompagna la famiglia”, riflessioni sulla lettera pastorale del Vescovo Simone, Cinzia e Giovanni Cammarone.

27 AGOSTO ore 21,15. “la Comunità’ accompagna la famiglia”, riflessioni sulla lettera pastorale del Vescovo Simone, Cinzia e Giovanni Cammarone.

venerdì 27 giugno 2014

LA RICETTA DEL VESCOVO PER SALVARE LA MISERICORDIA

    di Roberto Olivato
    La consegna dei diplomi ai neo volontari della Misericordia, il 25 giugno, è stata l’occasione per il suo commissario, l’ex prefetto Domenico Mannino, per denunciare lo stato di disagio in cui si è venuta a trovare la Confraternita sia per mancanza di aiuti economici, che per carenza di giovani volontari, necessari per il cambio generazionale, quale garanzia per il futuro della Misericordia di Livorno. Presente all’incontro il vescovo Simone Giusti che ha presentato un piano della Diocesi per rilanciare la Misericordia livornese: “Creare in ogni parrocchia una delegazione della Misericordia, alla quale dovranno essere fatti avvicinare i ragazzi della Cresima, per far loro conoscere lo spirito e le attività della Confraternita”.

    domenica 22 giugno 2014

    FOTO ROMANE

                                                                                                             

    venerdì 6 giugno 2014

    PROFESSIONE RELIGIOSA PERPETUA DI PINO

    Carissimi, 
    con cuore grato a Dio per la sua presenza nella mia vita, con gioia vi annuncio che il Superiore Generale della Società San Paolo don Silvio Sassi, con il consenso del suo Consiglio, mi ha ammesso alla Professione Religiosa Perpetua. La Celebrazione Eucaristica sarà presieduta dal Superiore Provinciale della Società San Paolo don Vincenzo Marras Domenica 10 Agosto 2014 alle ore 10 nella Sottocripta Santuario Basilica Regina Apostolorum Via Alessandro Severo, 52 Roma

    CON GIOIA SIAMO VICINI 
    AL NOSTRO CARO PINO
    E FIN D'ORA PREGHIAMO PER LUI.

    martedì 3 giugno 2014

    VEGLIA DI PREGHIERA


    Puoi vedere il testo della veglia in fondo alla pagina nello scaffale delle pubblicazioni 

    venerdì 30 maggio 2014

    UNA RIFLESSIONE DI DON. G. B. QUILICI SU MARIA PER CONCLUDERE IL MESE DI MAGGIO


    Da un’omelia di Giovanni Battista Quilici 
     Fratelli, che noi possiamo invocare Maria e che nei nostri bisogni ella ci sia protettrice piena di misericordia, è una verità su cui non dobbiamo nutrire il minimo dubbio. La Chiesa ha definito che, in generale, noi possiamo invocare i santi che Dio ha già chiamato a sé e li ha accolti nel suo Regno; a maggior ragione, in tutte le necessità della nostra vita, possiamo ricorrere a lei, che è la Regina dei beati e degli angeli, e presentarle le nostre preghiere.
    Beata l’anima fedele che ha fondato la sua speranza in Maria! Beato chi, pieno di venerazione per il Figlio, ha imparato fin dalla sua infanzia ad implorare la protezione della Madre, Maria! Ricordiamo però che Maria sdegna e rifiuta un culto che non ha il suo principio nell’amore di Gesù. E quanto più il culto di Maria è autentico, tanto più richiede un cuore puro e una condotta irreprensibile, ed esige che non compiamo mai azioni indegne della nostra vocazione cristiana.
    “Oh Maria, riconosciamo essere in te un ritratto perfetto dell’opera dell’Altissimo. Per questo ci rifugiamo in te e ti chiediamo di proteggerci per tutta la vita!” ( omelia 8)

    lunedì 19 maggio 2014

    CHI DONA SANGUE VINCE SEMPRE!!!



    1° TROFEO G. B. QUILICI DI CALCIO A 5 INSIEME PER LA VITA. GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO PARTECIPATO

    mercoledì 14 maggio 2014

    LA MADONNA "PELLEGRINA"

    IN QUESTO MESE DI MAGGIO
    LA STATUA DELLA MADONNA
    E' ACCOLTA NELLE NOSTRE CASE,
    SCOPO DI QUESTA INIZIATIVA
    E' TORNARE A PREGARE IN FAMIGLIA.

    domenica 11 maggio 2014

    INIZIAMO IL MESE DI MAGGIO ONORANDO MARIA


    Con l'aiuto di tutti coloro che hanno partecipato alla
     "giornata ecologica",
    abbiamo pulito il giardino sistemato le aiuole 
    e soprattutto abbiamo onorato Maria 
    rinfrescando l'angolo dove è posta la statua dell'Immacolata
    rendendolo, così, un angolo per la preghiera e per l'incontro.
    Grazie della collaborazione!

    sabato 26 aprile 2014

    25 APRILE: ALZA BANDIERA!


    25 APRILE
    SAN MARCO EVANGELISTA
    IN RICORDO DEI NOSTRI MARO'
    MASSIMILIANO LATORRE E SALVATORE GIRONE
    DA DUE ANNI SENZA UNA ACCUSA ANCORA FORMULATA
    A LORO CARICO.
    NOI NON VI ABBIAMO DIMENTICATO!
    PER MARE E PER TERRAM! SAN MARCO!!!